Older and (hopefully) wiser

Se qualcuno oggi mi chiede l’età, fatico un attimo a focalizzare.

cioè ho 32 anni. T.r.e.n.t.a…d.u.e.

Quanti me ne sento? Venti a dire tanto, pur essendo una persona diversa (non moltissimo però) da quella che ero a vent’anni. L’età conferisce una certa sicurezza, va da sè, ma neanche troppa. Conferisce sicurezza nell’affrontare situazioni ormai già note, nelle relazioni interpersonali tra coetanei e non. Certo non ti prepara a gestire l’imprevisto. O meglio. Ti prepara a gestire la tua reazione apparente all’imprevisto. Anche se hai delle scatenate scimmie urlatrici nel tuo cervello e quello che pensi è Oh mio dio moriremo tutti, riesci a sfoderare un certo sguardo sicuro e vago, a metà tra l’indifferente e il rincoglionito (sì sì è migliorabile. Ci sto lavorando okkei? riparliamone attorno ai 40)

E quindi niente, io l’età me la sento sempre uguale, almeno nell’ultimo decennio. Sono una di quelle rare creature di sesso femminile che riesce a godersi il compleanno senza porsi troppe paturnie sul tempo che passa, le rughe, la forza di gravità e il capello bianco.

Quel che voglio dire è che le paturnie ce le ho tutto l’anno, non mi si scatenano con il compleanno. Io, che non mai avuto altra cura della pelle se non lava la mattina lava la sera adesso sto più attenta e spendo patrimoni da Sephora in creme e prodotti per la salute della pelle. La mia routine mattutina e serale è tutta un lavaggio, peeling, incremamento contorno occhi, incremamento viso, incremamento giorno/notte, trucco, strucco, scrub punitivo e così via.

Du’palle eh? Eh. Casualmente l’altro giorno m’è arrivata per posta una scintillante carta color oro dalla Sephora che mi blandiva e mi carpiva premiandomi con un upgrade, dalla proletara carta Black, per indurmi verso i fasti dorati (appunto) della carta gold, con un sacco di esclusive e offerte tutte per me. Stefano s’è spaventato. Il mio conto in banca Pure.

Anche per i capelli una volta, quando ero ggggiovane e me ne fregavo (once upon a time appunto, come nelle fiabe) il colore dei capelli era qualcosa per cambiare me stessa in maniera tutto sommato soft: passavo con nonchalance dal rosso al biondo passando per il mogano e me la godevo così: testa matta. Ora invece il mio colore è rigorosamente un castano scuro che il mio pio parrucchiere è riuscito a creare dello stesso preciso identico tono del mio originale. Perchè? Perchè cosi copro i capelli bianchi (una decina in tutto) che però hanno deciso di spuntare proprio attorno alla mia frangia.

Per la forza di gravità beh, ringrazio madre natura per le tette mignon (un giorno avrebbero pur dovuto tornarmi utili). Per il resto la pigrizia vince ancora sulla paranoia, ma credo non per molto. Ho adocchiato un interessante abbonamento ad un circuito cardiofit.

Scherzi a parte, tutto questo non lo faccio perchè “sovvecchia”, anzi! Non mi sento nè mi vedo tale. Ed in fondo ho SOLO 32 anni. Lo faccio perchè mi va, perchè mi coccolo, perchè mi sento meglio io con la mia immagine allo specchio, perchè il mio colore di capelli FINALMENTE mi piace così com’è e non cerco più di essere qualcun altro. Mi sento Francesca (e Ziska e il Procione) e mi sta bene, finalmente, così. Ecco, questa è una delle conquiste dell’età, o per meglio dire, della crescita. Malgrado tutti i miei difetti, sui quali cerco comunque di migliorare, sono contenta di essere la persona che sono. Perfettibile, certo. Ma la base, ecco… è bella. E yeah, no?

E quindi niente, sta sera mi godrò una serata a due e nel WE festeggiamento potente.

Aò 😉

Ah, a titolo informativo, pare che mi sia tornato un PC dotato di sistema fotoediting. Quindi a breve (brevissimo!) torneranno le foto su questo blog (e su flickr, facebook, twitter, forum, lazzi, mazzi..)

Annunci

One thought on “Older and (hopefully) wiser

  1. E anche a noi piaci così come sei: ironica, pungente, timida, dolce, logorroica, competente, cortese, educata, testarda, carina. Lo spirito non ha età anagrafica, contano di più le esperienze, la vita vissuta e condivisa. Un buon non compleanno! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...