Donna Entusiasmo

Mi rendo conto di quanto tempo passa tra un articolo e l’altro ogni volta che entro e che mi ritrovo una nuova dashboard di wordpress, che ultimamente cambia veste grafica “like a girl changes clothes” come diceva la Buona Katie Perry agli inizia della sua carriera.

Come sia. Che sto a fa sto periodo? Ultimamente mi sento molto “Donna Entusiasmo”, poichè, a parte lavorare e sopravvivere al lavoro, cerco, nell’ordine:

  • di andare in palestra
  • di stare a dieta
  • di pittare miniature
  • di fare (e sistemare) fotografie
  • di fare l’uncinetto

La palestra è… beh è l’amoreodio della vita mia. Odio perchè io ODio la palestra. Gli spogliatoi, lo scarso spazio negli armadietti, quel senso di scomodo che accompagna la fase della doccia e dell’asciugatura, perchè NON SEI A CASA TUA. Senza contare la “socialità” forzata a cui ti costringe. Quei discorsi vuoti e inutili quando te, dopo una giornata di lavoro e le ovaie che mediamente vorticano a mille, vorresti solo entrare, fare quello che devi fare e uscire possibilemente senza vedere nessuno, parlare con nessuno, avere tra i piedi nessuno. E invece MACCIAO! Come va? Che hai fatto nel week end? Che è una cosa che odio. ODIO!
Ma amo, ah, sì, AMO Pilates. Quella sensazione di stare a fare qualcosa di il tuo corpo nella calma e placida compagnia di una musica soft. Sudare ma senza avere il fiatone e senza voler uccidere nessuno per il nervoso.

La Dieta. Ah. Hmmm…. sì.

Pittare le miniature. Le mie doti artistiche si sono sempre limitate al “colorare dentro gli spazi” e non sempre con risultati eccellenti. Quindi che caspita ci faccio io con colori e pennelli in mano è qualcosa che esula dalla mia comprensione. Ma tant’è. Credo che sia la dimostrazione che il mio autistico sia nettamente superiore al mio io imbranato. Che non è una cosa di cui sia il caso di bullarsi, me ne rendo conto, però vabbè.

Fare e Sistemare Fotografie. Considerando che ho ancora le foto di Barcellona dello scorso anno che periodicamente fanno la processione notturna al tempio della grande dea Bamboo e al Santuario di Nostro Signore del Photoshop (incrementando i miei sensi di colpa di TROPPO) direi che ho detto tutto. Ma Lucca è quasi completata, Londra anche e quindi forse a breve le loro supplice riceveranno attenzione. No, non badate a quelli là: sono le foto di matrimoni 2011, prima o poi arrivo anche a loro. Magari le regalo agli amici per il Battesimo dei Figli! Potrebbe essere un’idea.

Fare l’uncinetto. Lo so. Non dite nulla. Lo so. Anche io la mattian mentre mi lavo i denti mi guardo allo specchio e mimo in silenzio la parola “uncinetto?!?” con una faccia che più a punto interrogativo di così non è possibile. Eppure sì. Uncinetto. Ma il primo che mi viene a dire “Ah quanto è rilassante lavorare la maglia” gli ficco il numero 4 nella pupilla sinistra. Perchè tra io che navigo tra l’impedito ed il cecato e la coppia felina di casa, i quando tiro fuori i gomitoli i Santi in Paradiso si vanno ad incatenare come meglio possono.
Gatta: Hei un gomitolo!
Gatto: Hei un filo!!
IO: Oh, CAZZO.

E quindi nulla, mi barcameno tra i troppi interessi che vorrei coltivare, il poco tempo che ho per farlo e il sonno, quello sempre onnipresente e atavico che mi attanaglia l’esistenza.

Lo so, lo o, è un post più che inutile. Vi lascio qualche preview di quello che a breve dovrebbe arrivare sulle pagine del flickr.

LONDRA

 

LUCCA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...